Stazione Leopolda: un luogo da preservare

A fronte delle dichiarazioni del sindaco di Pisa Michele Conti sull’eventualità di trasformare la Stazione Leopolda in un mercato, noi di FUCO Fucina Contemporanea esprimiamo tutto il nostro sostegno all’associazione Casa della Città Leopolda.

Come collettivo siamo nati fra le pareti di questa struttura che ci ha accolto ed incentivato a crescere, ospitando la prima edizione del festival RONZII- Arte urbana in subbuglio. Il nostro esempio è solo una delle tante espressioni di promozione della cultura e della socialità che la Stazione Leopolda porta avanti da ormai 20 anni. Attualmente è un centro polifunzionale, sicuro, accessibile per le famiglie, per le scuole e per la cittadinanza tutta, con un carattere inclusivo e plurale; grazie ai progetti europei, alle attività delle 64 associazioni al momento aderenti e ad una serie di eventi espositivi molto partecipati durante l’intero anno, la Stazione Leopolda apporta un significativo ed importante contributo alla realtà culturale di Pisa e dintorni.

Crediamo che la chiusura o la parziale sospensione di questa realtà arrechi uno svilimento alla crescita cittadina oltre che uno smarrimento per le tante associazioni che trovano in essa un luogo adibito ad accoglierle e farle crescere.

Il Comune di Pisa ha trasmesso una diffida perché la Leopolda saldi entro il 15 marzo 2019 il canone concessorio 2018 di 103.594,13 Euro. Il debito è dovuto al mancato stanziamento del contributo comunale del 2013, che ha determinato un ritardo di un anno nel pagamento dei successivi affitti (il canone 2013 fu saldato con il contributo 2014 e un pagamento a differenza, il canone 2014 con il contributo 2015 e così via). La raccolta fondi e le donazioni raccolte con la campagna di crowdfunding saranno integralmente utilizzate per saldare il canone di affitto 2018 richiesto da Comune di Pisa.

E’ possibile donare qualsiasi cifra sia con paypal che con carte/bonifico bancario. Per donare collegarsi al portale Produzioni dal basso

Non possiamo togliere alla città questo spazio. Possiamo invece decidere di renderlo ancora più bello, insieme.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quattro × 1 =

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: