Parco di sculture Waldfrieden

Potevamo dimenticare la Germania nel nostro giro tra i parchi d’arte? Certo che no! E allora eccoci, al parco di sculture di Waldfrieden: si trova nei pressi delle città tedesche di Elberfend e Barmen e si estende per circa dodici ettari di terreno collinare che sormonta la cittadina di Wuppertal. La fondazione del parco è avvenuta grazie all’intervento dello scultore inglese Tony Cragg, il quale nel 2006 ha deciso di acquistare a questo scopo un terreno abbandonato nella proprietà Waldfrieden. A partire da quel momento sono stati effettuati diversi lavori, in particolare sugli edifici già presenti, fino a giungere all’inaugurazione nel 2008.
Il parco ospita una vasta collezione permanente di sculture, ovviamente molte proprio di Tony Cragg, le quali sono tutte realizzate secondo uno stesso modus operandi: grandi dimensioni, forme morbide e attorcigliate (tra cui Forme antiche del 2001, Declinazione del 2004, Cugino lontano del 2006, Punti di vista del 2007, Al ginocchio e Caldera del 2008). Oltre a queste ne sono presenti altre diciassette di artisti come Henry Moore, Thomas Schütte, Jaume Plensa, Richard Deacon, Eva Hild, Bogomir Ecker, Hubert Kiecol, Hede Buhl e Markus Lüpertz. Nel parco la percezione dell’arte è legata all’esperienza della natura, attraverso la presenza di quasi quaranta sculture che stimolano le sensazioni del visitatore. Ogni opera è “vittima” del cambiamento dei giorni e delle stagioni: pioggia o sole, caldo o freddo, luce o buio.
Si tratta anche in questo caso di un parco “giovane”, destinato a riscuotere grande successo, specie per la sua posizione: la Germania dei nostri giorni si sta facendo sempre più spazio in fatto di arte contemporanea, è ormai destinata a diventarne la capitale europea per eccellenza… Stay tuned!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

3 × due =

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: