Ripercorrendo il Sessantotto: proiezioni e dibattiti

Eccoci a presentare l’ultimo progetto con cui stiamo partecipando ai bandi per attività culturali dell’Università di Pisa.

Milano, ingresso del Palazzo della Triennale – maggio 1968

Per la sezione Proiezioni e cineforum, a cinquant’anni di distanza dal movimento e dalle lotte politiche del Sessantotto, proponiamo un ciclo di proiezioni per indagare le modalità e le conseguenze dei movimenti sessantottini. Riteniamo fondamentale soffermarci sui temi della difesa dei diritti dei lavoratori e degli studenti, sull’emancipazione femminile e sulle battaglie civili; per fare ciò, il nostro intento è quello di coinvolgere studiosi, professori, studenti dell’Università di Pisa cercando di creare un dibattito sul Sessantotto e il suo lascito nella società moderna.

In una stagione di grande fermento e di lotta politica a livello nazionale, le vicende studentesche del Sessantotto pisano rappresentarono un punto fondamentale, anticipando e spesso influenzando in maniera decisiva le evoluzioni del movimento, come ad esempio accadde con l’affissione delle Tesi della Sapienza del febbraio 1967. È importante riflettere su tali avvenimenti non solo per la loro importanza storica, ma anche per riflettere sul presente politico della nostra nazione.

Per far sì che tutto questo si concretizzi abbiamo bisogno del vostro aiuto! Firmate e fate firmare collegandovi all’indirizzo:
http://attivitastudentesche.adm.unipi.it  utilizzando le credenziali personali necessarie per l’accesso al portale Alice e selezionando:
-categoria: Proiezioni cinematografiche
-attività a cui si vuole aderire: Ripercorrendo il Sessantotto (Rif. 1772) – Associazione FUCO -Fucina Contemporanea

Ricordiamo a tutti voi che se volete collaborare con FUCO, partecipando alle nostre attività e collaborando con noi, potete scriverci a info@fucinacontemporanea.it 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

8 − uno =

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: